La personalità sattvica

 

Utilizzeremo un dialogo che si svolge alle ore 19 nello studio di un operatore olistico. In funzione del fatto che ci troviamo in prossimità della serata abbiamo la possibilità di chiedere al cliente come è andata la sua giornata. Si trova nello spogliatoio, e conversa tranquillamente con la persona che eseguirà il massaggio e che conosce da circa due mesi.


  "Salve Francesco, come va?"
Bene grazie, ho avuto una giornata impegnativa sul lavoro e mi aspetto che il tuo massaggio cancelli tutta la  stanchezza. Questa sera ho un incontro di tennis con un amico e (aggiunge ridendo) vorrei vincere.
  "mi impegnerò perché questo avvenga" (l'operatore mantiene il tono scherzoso proposto dal cliente)
L'attività assorbe gran parte delle mie energie, ci troviamo in una fase decisiva ed è necessario siglare gli accordi entro la fine dell'anno (prosegue parlando del proprio lavoro).

 

La prima cosa che possiamo notare è la definizione di giornata "impegnativa". Non ha usato termini quali faticosa, terribile o stancante. Il soggetto sattvico considera il lavoro un aspetto prioritario nella sua esistenza. È per lui un mezzo di espressione e realizzazione personale. Il ruolo che sceglie di ricoprire professionalmente, non dipende solo dai vantaggi economici che ne conseguono, ma piuttosto dalle capacità che ritiene di possedere. Ama lo sport, anche se la componente agonistica si esprime con modalità amichevoli e scherzose.
La capacità dialettica è spiccata, spesso ricopre ruoli in cui la buona mediazione risulta decisiva. Le sue modalità accomodanti e amichevoli potrebbero indurci a pensare che sia portato ad evitare un confronto diretto. In realtà è una persona con una grande forza mentale che utilizza in tutti i campi della sua vita.
Proseguiamo:


  "le vacanze natalizie riusciranno a fermare la tua passione per il lavoro?"
(ride mentre si avvicina al lettino da massaggio) Si. Abbiamo organizzato qualche giorno in montagna. Mia figlia non vede l'ora di mettere gli sci ai piedi.
  "bene, tutti hanno bisogno di una pausa"
Sono d'accordo ma il futuro lavorativo di molte persone dipende dalle scelte che l'azienda farà in questi giorni. Mi sento responsabile, hanno riposto la loro fiducia in me. Non posso deluderli.


La famiglia ha un ruolo importante per i soggetti sattvici. Hanno la capacità di riconoscere i bisogni delle persone e in modo particolare di quelle che amano. Si impegnano con grande generosità per soddisfare le necessità della famiglia.
Sono persone con un grande senso di responsabilità, se assumono un impegno faranno di tutto per svolgerlo nel modo migliore. L'autorevolezza e lealtà dei soggetti sattvici, vengono apprezzate da coloro che hanno la fortuna di collaborare con questi soggetti. Tali valori guidano la vita dei sattvici sia in ambito professionale che nella vita privata.


Vorrei aggiungere una considerazione riguardo alle persone che hanno una spiccata componente sattvica. Il grande impegno con il quale affrontano tutte le responsabilità che la vita gli pone davanti, difficilmente li porta a trascurare il benessere personale. Generalmente sono consapevoli più di altri, che la condizione per esprimere al meglio i talenti che madre natura ci ha donato è mantenere una buona condizione di salute psico-fisica.

 

Sonia Brunello, Psicologia ayurvedica. Teoria e pratica per operatori olistico pp.30-31

 

www.laFeltrinelli.it                         www.ilmiolibro.kataweb.it

Stampa Stampa | Mappa del sito
© www.psicologiayurvedica.it Via Italia 38 10090 San Raffaele Cimena